assenteisti-catania-licenziamento

(ANSA) – CATANIA, 8 SET – La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per 18 dipendenti del Comune di Acireale indagati per assenteismo. I reati ipotizzati sono truffa e falso. Il provvedimento è stato firmato dal procuratore aggiunto Michelangelo Patanè e dai sostituti Pasquale Pacifico e Marco Bisogni. Quindici dei 18 imputati sono stati licenziati dal Comune il 9 giugno scorso. Secondo l’accusa, i dipendenti risultavano al lavoro, nonostante fossero assenti, grazie alla complicità tra colleghi che ‘strisciavano’ per loro il badge personale. Il 12 febbraio scorso agenti del commissariato della polizia di Stato hanno notificato agli indagati un provvedimento cautelare emesso dal Gip Giovanni Cariolo: tre di loro sono stati posti agli arresti domiciliari, successivamente revocati, e 12 all’obbligo di firma. Per gli altri tre indagati il Gip aveva invece rigettato la richiesta di un provvedimento cautelare. Nell’inchiesta il Comune di Acireale si è costituito parte lesa con l’avvocato Enzo Mellia.

08 settembre 2016 – larena.it – TR

Puoi leggere l’articolo al seguente link: Chiesto giudizio per 18 assenteisti

 
© 2017 All rights reserved - Gruppo Ponzi investigazioni s.r.l. - PI 03716870237
Sede Legale: Via Roveggia n° 126 - 37136 - Verona - REA VR-359646 di Verona
Sede: Via Camillo Hajech n° 21 - 20129 - Milano - REA MI-2113772 di Milano
Sede: Via Aldo Moro n° 40 - 25124 - Brescia - REA BS-353658 di Brescia