L’infedeltà coniugale è forse il problema più complesso incontrato da coppie, consulenti familiari e psicologi. Molti ricercatori in questo ambito hanno studiato il fenomeno per capire le ragioni dietro l’infedeltà e le sue conseguenze sull’altro coniuge e sui figli. Questo articolo mette in evidenza diverse questioni importanti relative all’infedeltà coniugale, tra cui la definizione, il tasso di prevalenza, i tipi, i fattori demografici, gli atteggiamenti, i predittori e gli effetti su altri membri della famiglia.

Cosa determina l’infedeltà coniugale su l’individuo e sulla famiglia?

La famiglia è un’unità fondamentale nella società umana. Il nucleo dell’istituzione familiare è il matrimonio o le relazioni coniugali. Il matrimonio è il processo attraverso il quale una donna e un uomo come coniuge rendono il loro rapporto pubblico e ufficiale. Le persone si sposano per amore, responsabilità, avanzamento di carriera, economia, e per raggiungere un senso di appagamento. L’istituzione matrimoniale ha subito una certa trasformazione progressiva con il tempo, soprattutto nel modo in cui la coppia si relaziona. Tuttavia, a volte alcune circostanze possono influenzare il rapporto. Una di loro è l’infedeltà coniugale che pone pericoli per le “associazioni ad alto investimento di accoppiamento”. L’infedeltà coniugale inoltre può causare divorzi e situazioni spiacevoli oltre che reati e problemi di salute mentale come la depressione e problemi di adattamento.
Queste conseguenze negative riguardano sia i partner che i loro figli nello sviluppo attuale e futuro, personalmente e socialmente. Per anni, l’infedeltà coniugale è stata discussa dai ricercatori e da coloro che si occupano di assistenza familiare. Secondo loro, l’infedelta’ coniugale continuera’ ad essere una sfida per l’istituzione matrimoniale e le relazioni di coppia. E ‘ una questione complessa e ogni coppia deve prepararsi a questa minaccia per la propria relazione. In realtà l’unione di due persone in un legame che dura in modo putativo fino alla morte diviene sempre più oggi giorno deteriorate e non rispettato, considerando inoltre che le indagini per scoprire tradimenti e conseguenti divorzi sono all’ordine del giorno.

I Social media, le nuove tecnologie, la nuova percezione dei ruoli di genere e le funzioni familiari possono richiedere una nuova attenzione da parte di chi analizza il fenomeno non troppo edificante per la nostra società al fine di fornire una nuova prospettiva all’infedeltà coniugale. Cercheremo in questo articolo, anche secondo la nostra esperienza di investigatori privati legalmente riconosciuti, di analizzare quali componenti possano essere correlati all’infedeltà coniugale.

Definizione di infedelta’ coniugale: aumento durante la stagione estiva

L’infedelta’ puo ‘ essere definita con molte parole come tradire, adulterio, infedele, relazione extramatrimoniale. L’infedeltà è un problema significativo che colpisce seriamente molte relazioni. Sebbene la gravità della questione sia ampiamente riconosciuta, non esiste una definizione universale di infedeltà. Una ricerca del 2018 ha proposto che i rapporti di coppia più forti sono caratterizzati da forti legami in relazione all’intimità, compresa la fedeltà sessuale ed emotiva al proprio partner. Da più parti inoltre viene definita l’infedeltà come un tradimento di questo impegno implicito o dichiarato per quanto riguarda l’esclusività intima.

L’infedelta’ coniugale puo’ essere riconosciuta attraverso alcune attivita’ comportamentali abbastanza delineate. In alcuni sondaggi condotti di recente si evince che chi ha tradito il partner ha evidenziato alcuni dei seguenti comportamenti: la maggior cura e spesso una modifica evidente nell’aspetto, problemi finanziari, variazioni nelle abitudini e negli orari lavorativi, diminuzione dell’intimità con il marito o la moglie, spesso vengono acquistati in gran segreto nuovi telefoni cellulari, si ricevono messaggi particolari, si risponde alle telefonate a tarda notte o a metà notte, evitando di rispondere a qualsiasi “strana” telefonata se il proprio partner è vicino, la rimozione di messaggi frequentemente, si trovano spesso scuse per saltare momenti di comunione in famiglia. Inoltre anche analizzando l’aumento di richieste che pervengono durante la stagione estiva, in questa fase dell’anno sembra che l’infedeltà coniugale abbia il suo picco. In estate quando gli effetti demoralizzanti dell’inverno gradualmente si affievoliscono e i mesi invitanti della primavera e dell’estate emergono in modo particolare sugli infedeli, gli individui cercano di liberarsi dai confini familiari delle loro case.

Quando il sole splende maggiormente e le giornate si allungano, i nostri stati d’animo hanno un “boost” energico sia psicologicamente che chimicamente. Gli aumenti della serotonina renderanno la maggior parte delle persone più felici ed attive. Inoltre, la stagione estiva permette un cambiamento nell’estetica: abiti più leggeri e pelle abbronzata puo’ attirare l’attenzione di nuovi potenziali pretendenti. L’inverno, a volte, può essere un periodo depressivo e il cambiamento di stagione può essere il “jumpstart” che il corpo ha bisogno per sentirsi più sicuri ed avere una maggiore autostima.

Ricapitolando. Il tempo più caldo porta a un umore migliore e un aumento di energia, che può causare un desiderio sessuale più forte. E poi, soprattutto, la gente indossa vestiti più provocanti, va maggiormente in vacanza e si gode la vita notturna più frequentemente. Nel corso degli anni e nella nostra esperienza, questa è la ricetta perfetta per il verificarsi dell’infedeltà ed è conseguentemente il periodo dell’anno in cui ci viene maggiormente richiesto il servizio di investigazione per infedeltà da parte di donne e uomini, anche se in generale l’approccio di tradimento di un uomo è solitamente diverso da quello della donna.

C’e’ una grande distinzione che tradizionalmente separa uomini e donne nella loro ricerca di un compagno alternativo. Gli uomini iniziano con l’aspetto fisico, alla ricerca di una donna attraente e più giovane, ricercando un rapporto più semplice e meno esigente. Al contrario, le donne tendono a cercare uomini più maturi che possono sostenerle emotivamente e finanziariamente, il che porta inevitabilmente ad una relazione fisica.
Il clima più caldo tende a risvegliare l’orso addormentato della sessualità.

Se sentite che la vostra relazione sta diventando “più complicata” nonostante la bella stagione, non è una buona combinazione. Qualora apparteneste a questa casistica ed aveste un dubbio sulla fedeltà della vostra relazione, non esitate e contattateci, un investigatore privato professionale sarà a vostra disposizione per analizzare la vostra specifica situazione.

Ora ti chiederai come possa sospettare che il mio partner non sia fedele? Solitamente vi sono segnali abbastanza comuni dai quali capire se si è incappati in una situazione di infedeltà. Quando si tratta di relazioni, la maggior parte delle persone che sono state tradite dicono che col senno di poi vi erano segnali che il loro partner era infedele, spesso per timore scelgono di ignorarli. In altri casi ne hanno subito parlato con il proprio partner facendosi manipolare con menzogne suggestive e facendo credere che si trattava solo di paranoia o insicurezza e che in realtà non vi fosse alcun problema.

Quando pensiamo a qualcuno che e’ infedele, presumiamo che il tradimento si possa verificare con una relazione sessuale. Spesso oggi giorno, nell’era delle facili e veloci comunicazioni dei social network, il tradimento prende sempre più l’aspetto virtuale ingaggiando relazioni online con persone o meglio dire account di cui spesso si conosce poco.

L’infedeltà di solito va di pari passo con la menzogna e l’inganno. Spesso bastano questi segnali di tradimento per capire se il vostro rapporto di coppia è caduto nell’infedeltà.

Quali sono gli indizi che potrebbero farti pensare al tradimento?

L’uso del telefono è indubbiamente il primo segnale di analisi. I cambiamenti nell’uso del telefono sono spesso il primo e più ovvio segno di infedeltà. Un aumento delle telefonate e dei messaggi sms o whataspp – in particolare quelle in cui il vostro partner lascia la stanza, parla in modo diverso, provocante o sembra arrossito ed evasivo quando si chiede chi ha chiamato. Se le abitudini telefoniche del vostro partner cambiano improvvisamente e sembrano molto più “attaccate” al telefono di quanto lo fossero prima – anche portandolo con loro quando vanno in bagno – questo potrebbe significare che qualcosa è in atto.

Tempo e attenzione. Il vostro partner sembra uscire con gli amici molto di più o rimanere sveglio la sera molto più tardi di quanto abbia mai fatto – forse sta chiacchierando con persone online? Ti sembra che stia evitando di passare del tempo da solo con te? Forse ha iniziato ad andare in palestra molto di più di una volta o a passa molto più tempo per prendersi cura del proprio aspetto? Nessuno di questi segnali da soli sono necessariamente segni di infedeltà, la correlazione con gli altri segnali vi potrà dare risposta se l’attenzione del vostro partner è focalizzata all’esterno della vostra relazione, lontano da voi.

Mentire o evasività. Il modo più semplice per capire se qualcuno ti sta mentendo è determinato dalla capacità di guardarti negli occhi quando parla. Inoltre se accade che il partner ti guarda in faccia ma hai un istinto di non credere alle parole che ti sta raccontando, fai domande dirette e cogli le submodalità che potrai confrontare, quando sai che sta dicendo la verità.

Intimità fisica. Mentre alcune persone eviteranno i rapporti intimi perché i loro bisogni sono soddisfatti altrove, in altri casi l’infedele non diminuisce il rapporto sessuale con la propria moglie o marito.

Umore. Vivere una “vita doppia” che implica mentire e tradire qualcuno farà sentire la maggior parte delle persone molto a disagio. Questo può verificarsi in sbalzi d’umore estremi, irritabilità e difensivismo. Più siete gentili e premurosi verso di loro, più diventano ostili – non sono a loro agio, non sono più se stessi – dentro di loro sanno che quello che stanno facendo è sbagliato e che stanno rischiando di perdervi.

Cosa fare in caso di infedeltà coniugale

Sapere analizzare anche solo uno degli indizi precedenti con grande obiettività e lucidità vi renderà più vigili per capire in profondità se il vostro partner vi tradisce e se c’è qualcos’altro che sta accadendo intorno alla vostra relazione che dovrebbe interessarvi. Potete cercare di parlare con il partner – non in modo accusatorio, ma delle cose che vi preoccupano discutendo dell’esigenza di passare molto più tempo insieme – comunicare i propri sentimenti e chiedere spiegazione del motivo della variazione dei recenti comportamenti, cercando di rimanere in ascolto e dare loro la possibilità di rimediare o confessare. Qualora non si riesca in tale tentativo, l’emotività e la paura prende il sopravvento, cercate aiuto all’esterno e recatevi subito da investigatori privati riconosciuti. La nostra agenzia investigativa è specializzata in indagini per infedeltà, abbiamo sede a Milano, Brescia e Verona, in ogni caso svolgiamo indagini in tutta Italia ed anche all’estero.

Il collegamento tra i social media e l’infedeltà coniugale

Navighi sui social network come Facebook, Instagram o utilizzi per messaggiare Whatsapp, Messenger? Se e ‘cosi’, pensi che questo coinvolgimento digitale possa avere un impatto negativo sul tuo matrimonio? Prima di addentrarci nella correlazione tra social e infedeltà vediamo alcuni dati statistici che possono inquadrare il fenomeno social in Italia.
L’utilizzo dei social da parte di una vasta gamma di utenti e di diverse età potrebbe inficiare ed aumentare il desiderio di tradimento. Considerando che solo l’11% degli utenti utilizza i social per scopo lavorativo se ne deduce, anche considerando l’aumento del tempo di utilizzo dei social, che l’utente si esponga ad una maggiora facilità di interagire con più persone. Anche se il legame utilizzo dei social, nuove conoscenze e tradimento non puo’ essere considerato intrinseco di un corollario, indubbiamente la diffusione dei social all’utenza internet italiana ha dato un boost anche all’infedeltà. Secondo alcune fonti già nel 2018 si è verificato un aumento di ben 11 milioni di nuovi utenti online sul panorama nazionale italiano, considerando che in Italia vi sono circa 55 milioni di persone che accedono a internet e considerando che la popolazione italiana è composta da 60 milioni di persone, si puo’ stimare che oltre il 92 % della popolazione italiana è connessa, di questa il 31% è connessa ai social. Da considerare inoltre che il 98% degli utenti social italiani utilizzano piattaforme social tutti i giorni.
Le piattaforme social maggiormente utilizzate sono per l’87% YouTube, seguita da Facebook con l’81% e Instagram 55%. Tra Facebook e Instagram si inseriscono con forza le piattaforme di messaggistica, come WhatsApp e Messenger, che si piazzano rispettivamente al terzo ed al quarto posto. Secondo l’indagine condotta da Global Web Index le note piattaforme di messaggistica come WhatsApp e Messenger sono in rapida ascesa, visto che nell’ultimo anno hanno registrato rispettivamente un +25% e un +15%.
Il dato rilevante dell’ascesa di messaggistica ha indubbiamente il significato che i social producono conoscenza tra le persone, che potrebbe incidere sull’aumento dell’infedeltà soprattutto d’estate.
Si può essere tentati di rispondere velocemente che i social, nonostante siano entrati a pieno titolo nella vita degli italiani, non implichino un deterioramento del matrimonio, ma vale la pena riflettere — soprattutto se si vuole realmente migliorare il legame con il vostro coniuge. Ricorda che il matrimonio, per definizione, è un legame esclusivo e deve avere la priorità su ogni altro legame con ogni altro essere umano. Questo è importante da tenere a mente poiché, i social media sono tutti basati sulle relazioni — inizialmente solo virtualmente ma possono innescare relazione reali.

Come fai a sapere se quelle relazioni online rappresentano una minaccia per la tua felicita’ matrimoniale?

Ci sono diversi modi. In primo luogo, se percepite che i vostri sentimenti per il vostro coniuge potrebbero variare, è necessario fermarsi e farsi alcune domande in profondità. Questo è particolarmente vero soprattutto se la quantità e la qualità della comunicazione con il vostro coniuge sembra diminuire. Se i social media stanno dominando il vostro tempo — se state trascorrendo più tempo su Facebook di quanto state interagendo con il vostro coniuge, e se percepite che le “relazioni” online sono più piacevoli e soddisfacenti del vostro matrimonio o altre attività “di vita reale” — questo è un altro segnale sicuro che qualcosa di anomalo sta accadendo e bisogna soffermarsi a riflettere.

In terzo luogo, fate attenzione ai disaccordi sul contenuto che viene pubblicato sul vostro profilo o sulle vostre pagine fan. Se un coniuge non è soddisfatto del modo in cui l’altro rappresenta la famiglia, questo potrebbe diventare una fonte di gravi conflitti. Il problema può essere particolarmente significativo se un partner ritiene che i post o le foto postate su Facebook dell’altro vengano considerate ridicole, che stanno dando a tutta la famiglia una reputazione “stupida”, o che violano l’importanza del patto matrimoniale o la privacy della famiglia in qualsiasi modo.

In quarto luogo, le richieste di “amicizia” da parte di ex coniugi o “vecchie fiamme” possono essere un’altra potenziale “mina”. Se incappate anche in questa situazione, saprete che i social media stanno influenzando il vostro matrimonio in modo negativo.
La segretezza è un altro fattore. La segretezza sotto qualsiasi forma è un segnale di pericolo grave. Senti un improvviso impulso a scollegarti o minimizzare la finestra di Facebook quando il tuo coniuge entra senza preavviso nella stanza? Se e ‘cosi’, devi chiederti perche’. La trasparenza è il fondamento della fiducia e la fiducia è essenziale per ogni matrimonio che funziona. I mariti e le mogli che sono attivi nei social media hanno bisogno di mantenere una “politica di trasparenza” condividendo le loro password tra loro, sia per rispetto reciproco che come un modo per dare fiducia.
In relazione a quest’ultimo punto, ci sono diverse domande aggiuntive che probabilmente dovresti chiederti circa le interazioni con conoscenti online ed “amici”, in particolare quelli del sesso opposto. Le vostre conversazioni includono cose che dovrebbero essere tenute tra voi e il vostro coniuge? Ti trovi a sognare ad occhi aperti su qualcuna di queste persone? Cerchi delle scuse per “visitare” il loro profilo online sui social? Condividete pensieri, sentimenti o problemi con loro che non rivelate al vostro coniuge? Sei convinto che ti capiscano meglio di tua moglie? Se e ‘cosi’, c’e ‘ il pericolo che queste relazioni stiano oltrepassando il confine invalicabile, tra il platonico e il romantico. E ‘ ovvio che si tratta anche in tal caso di soffermarsi a riflettere.

Social Media e infedeltà

A volte inizia con un innocuo sito di chat o anche un sito come Facebook. Rapidamente la gente dei social media può riempire un vuoto nella vostra relazione mostrando l’attenzione che desiderate dal vostro partner. Di solito l’attenzione arriva in un momento in cui sei vulnerabile e debole. Le persone che, in circostanze normali, incontrano solo difficoltà nel loro rapporto, si trovano a cercare la convalida da un infinito potenziale pool di partner. Molte volte non si sono resi conto di aver aperto il vaso di Pandora nella loro mente. Invece di concentrarsi sul partner e risolvere le differenze, sembra che ci sia sempre qualcuno che cerca di agganciare. Predatori che aspettano dietro le quinte dei social media. Promettendoti online cio’ che ti manca dalla tua relazione.
La gratificazione istantanea e l’attenzione vivace vi attrae catapultandovi ben presto in un disastro. La convalida aumenta la tua autostima e ti senti desiderata o desiderato. In realtà, la persona che alimenta il vostro bisogno da internet non è niente di speciale. Conosci il vecchio detto:”non importa quanto siano belli, qualcuno da qualche parte è stanco di loro”. I Social media stanno causando gravi danni alle relazioni e ai matrimoni in tutto il paese. I predatori dei Social media riproducono l’incapacità di risolvere le cose e crescere come una coppia, che ostacola ulteriormente le relazioni.
Sempre più spesso, le persone trovano difficile la comunicazione tra persone perché i dispositivi digitali stanno prendendo il sopravvento sulle nostre vite e su come comunichiamo. L’incapacità di comunicare le proprie esigenze mette il rapporto coniugale in grave difficoltà.
La necessità di comprensione in un mondo in cui le relazioni tra persone risulta veramente complesso apre le porte ad una relazione con qualcuno attraverso la chat. L’incontro con l’anonimo colma un bisogno immediato di comprensione. Inizia dal nulla come una relazione innocua, lentamente si manifesta sempre più in un rapporto che non si è più disposti a rinunciare.
E’ bello ricevere nuove attenzioni. Si giustifica la situazione perché, dopo tutto, è solo online. A volte l’attenzione può anche migliorare il vostro rapporto attuale inizialmente. Ricevere attenzione online ti ricorda che sei attraente e migliora la tua immagine di sé. Questo può cambiare il modo in cui ti presenti e restituire la tua identità, la parte di te persa molto tempo fa dalla normale progressione di una relazione. L’iniezione di fiducia aumenta la tua autostima rendendoti più attraente. Quello che la gente non riesce a capire e’ che la vera sfida e’ passare del tempo con qualcuno faccia a faccia ogni giorno. Dopo che tutte le farfalle sono scomparse da tempo e l’eccitazione di un nuovo amore trovato è un ricordo lontano, si finisce per considerare il proprio partner scontato, favorendo l’influenza di nuove conoscenze tramite I social. Internet produce immagini di persone che sono relazioni irrealistiche e perfette.
In molti casi i social media non rappresentano le storie ed I racconti reali delle persone. Molte persone presentano relazioni perfette online piene di amore e adorazione. In realtà i tuoi amici sui tuoi social network preferiti hanno relazioni normali o spesso problematiche, non credere quindi che sia tutto oro quello che luccica nel profilo delle tue amicizie social. Utilizzare quindi i social media anche per paragonare il proprio rapporto non è mai una buona idea. Interpretare tramite post ed immagini condivise la vita delle altre coppie è assolutamente fuorviante e pericoloso. Ed ancora peggio poi rimpiangere, avere del risentimento e dare colpa della diversità di gestione dei rapporti al proprio partner, immette la vostra relazione in un canale problematico. Non si puo’ paragonare la realta’ alla finzione.
Un’altra idea errata dei social media è pensare che il mondo sia pieno di belle persone. Photoshop ed altre applicazioni permettono alle persone normali di raggiungere lo stato “top model online”. Molti dei predatori online, sia uomini che donne usano Facebook per circuire le persone, in molti casi, molte persone sembrano essere attratte da soggetti che sono sposate o comunque in una relazione. La bassa autostima e la facilità di elargire complimenti per circuire ben presto creerà sempre più distacco dal proprio partner.
Quando un uomo in una relazione ufficiale decide di tradire, solitamente è perché non si sente più importante o desiderato. Non è sempre così, ma nove volte su dieci un uomo non tradisce perché pensa che l’amante sia più bella o più intelligente di sua moglie. Quello che gli uomini non capiscono è che comunicare i loro bisogni onestamente alla loro moglie o fidanzata può rimediare alla situazione. Gli uomini non vogliono mettere fine a un matrimonio in cui hanno investito tempo e risorse, anche se perdonare o essere perdonati dopo l’infedelta ‘ e’ molto difficile. L’infedelta’ cambia la dinamica della vostra relazione e non in senso buono.

La gente ha bisogno di sentirsi importante, amata e speciale. Le persone hanno bisogno di passare del tempo di qualità insieme parlando, ridendo e vivendo la vita.
Innamorarsi è incredibile e l’impegno reciproco dovrebbe essere quello di alimentare la scintilla dell’amore. Significa che devi continuare a prenderti cura di te stesso e del tuo aspetto. Continuare a fare cose per far sentire il tuo partner amato e importante. Mettere sempre il tuo partner al primo posto. Non importa quanto tu sia arrabbiato, devi sempre stare molto attento a non ferire per rabbia la persona che hai a tuo fianco.

Casi di infedelta’ tipicamente consumati durante l’estate

Vi sono vari casi di infedeltà che gli investigatori privati si trovano a trattare, alcuni veramente particolari. Citiamo il caso di un uomo che aveva una doppia vita, il quale trascorreva metà dell’anno a Milano e la restante metà a Rimini; la moglie e l’amante erano convinte che nel tempo che non dedicava loro si trovava all’estero per lavoro, ovviamente l’uomo era un “anti-social” al fine di non far crollare questo suo castello di carte.
Abbiamo parlato inizialmente dei tradimenti che aumentano nel periodo estivo. Vi sono infatti vari casi trattati dagli investigatori in cui il tradimento viene consumato durante un ipotetico week end con l’amica/o al mare, ovviamente in realtà è con l’amante grazie alla totale copertura dell’amica/o. L’infedele spesso parte dalla propria abitazione con la propria autovettura per non destar sospetto, poi la lascia ad esempio presso un parcheggio pubblico (es. centro commerciale), si incontra con l’amante e partono con l’autovettura di lui/lei.
Non puo’ mancare in questa raccolta di casi di tradimenti estivi la falsa trasferta di lavoro in periodi solitamente consoni alla ferie.
Inoltre… per quest’anno non cambiare stessa spiaggia stesso mare. Diverse persone (ad oggi soprattutto donne) ogni anno tornano presso le medesime località turistiche con i bambini e spesso i mariti le raggiungono nei week end. Frequentemente gli investigatori privati hanno appurato delle vere e proprie relazioni stabili con persone del luogo (persone tipicamente di riferimento per un luogo di villeggiatura come il classico bagnino, l’albergatore o il ristoratore).

Perche’ assumere un investigatore privato?

Come abbiamo già visto ci sono numerosi segnali che indicano situazioni di infedeltà in un matrimonio o in una relazione. Cambiamenti di comportamento o di comunicazione, non rispondere a un cellulare, appuntamenti last minute, impegno in abitudini nuove e inusuali… tutte queste cose potrebbero indicare che c’è stata una “rottura” in una relazione. Prima di adottare misure concrete e presentare accuse è importante stabilire se si tratta veramente di un coniuge infedele o semplicemente di un malinteso. Raccogliere prove adeguate può essere una cosa molto complicata. Queste attività richiedono competenze e conoscenze speciali, nonché la conoscenza delle normative di legge.
Ci sono una serie di motivi perche’ e’ meglio non improvvisarsi “investigatore dai da te” ed indagare personalmente sulla presunta infedeltà del partner. Per prima cosa, può essere sia emotivamente che fisicamente stressante oltre che pericoloso. Un investigatore privato ben addestrato troverà più informazioni in meno tempo e rimarrà emotivamente distaccato.

Cosa comporta un’indagine sull’infedelta’?

Le indagini variano in base alle esigenze ed all’investigatore privato che conduce l’indagine. Tuttavia, molte volte un’indagine per infedeltà includerà: “discussione con il cliente”. Prima che un investigatore si dedichi alla investigazione e quindi alla ricerca della verità, si raccolgono quante più informazioni possibili sul coniuge in questione, comprese le attività quotidiane e gli hobby. Anche se puo’ essere doloroso, piu’ informazioni condividi con l’investigatore, piu’ l’indagine avra’ successo. Per gli investigatori, la riservatezza e il rispetto sono alla base del rapporto con la propria clientela.
Sorveglianza. Un investigatore privato segue il vostro coniuge utilizzando metodi di sorveglianza avanzati per garantire la fornitura delle prove necessarie.

Cosa dovrei aspettarmi da un’indagine sull’infedelta’?

Le indagini sui coniugi infedeli possono variare da un paio d’ore a diversi mesi. Indipendentemente dalla durata del tempo, quando si interpella un investigatore per questioni di infedeltà, lo stesso è tenuto a mantenere discrezione e rispetto. Verranno forniti aggiornamenti regolari sullo stato dell’indagine e solo lei potrà decidere cosa fare con le informazioni raccolte.

 
© 2019 All rights reserved - Gruppo Ponzi investigazioni s.r.l. - PI 03716870237 - Privacy & Cookies Policy
Sede Legale: Via Roveggia n° 126 - 37136 - Verona - REA VR-359646 di Verona
Sede: Via Camillo Hajech n° 21 - 20129 - Milano - REA MI-2113772 di Milano
Sede: Via Aldo Moro n° 40 - 25124 - Brescia - REA BS-353658 di Brescia