Campolimpido (Tivoli): falso investigatore privato minaccia la ex fidanzata, denunciato. Nell’abitazione del 46enne a Campolimpido i poliziotti hanno trovato anche un paio di manette e un dispositivo di segnalazione manuale simile a quello in uso alla polizia.

investigatore-privato-falso-denuncia-roma
Il materiale trovato dagli agenti in casa del 46enne

Campolimpido (Tivoli): falso investigatore privato minaccia la ex fidanzata, denunciato

Si è incastrato da solo prima minacciando la sua ex fidanzata e poi dichiarando falsamente agli agenti intervenuti a Campolimpido di essere un investigatore privato. Sono stati infatti proprio i poliziotti del commissariato di Tivoli a fermare e denunciare un 46enne di origine elvetica. Nella sua abitazione sono poi stati sequestrati 4 tesserini identificativi della polizia falsi e 2 pistole, replica beretta, prive di tappo rosso.

DENUNCIA DELLA EX – L’episodio nasce dalla denuncia di una donna minacciata dall’ex fidanzato, che si era presentato sotto la sua abitazione nella frazione del Comune di Tivoli per impedirle di interrompere la relazione. La vittima, impaurita perché più volte l’uomo le aveva mostrato una pistola, ha chiamato la Polizia di Stato. Fermato dagli agenti, il 46enne ha dichiarato di essere un investigatore privato ed ha mostrato, un tesserino, munito di placca, palesemente falso.

PERQUISIZIONE IN CASA – I poliziotti hanno proceduto ad una perquisizione per accertare il possesso di armi. Nel corso delle indagini, hanno sequestrato altri tre tesserini di associazioni delle forze dell’ordine, un lampeggiante, un paio di manette e un dispositivo di segnalazione manuale simile a quello in uso alla polizia.

REPLICHE DI PISTOLA – Inoltre, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato due repliche di pistole modello beretta prive di tappo rosso e il relativo munizionamento, altri due dispositivi di segnalazione manuale in uso alle forze dell’ordine e una confezione di fascette in plastica di colore nero auto stringenti.

DENUNCIATO – A conclusione degli accertamenti l’uomo è stato denunciato in stato di libertà per i reati di minacce, possesso di segni distintivi contraffatti e falsità materiale commessa da privato.

28 dicembre 2016 – romatoday.it

Puoi leggere l’articolo al seguente link: Falso investigatore trovato con repliche di pistola e distintivi: stava minacciando l’ex“

 
© 2017 All rights reserved - Gruppo Ponzi investigazioni s.r.l. - PI 03716870237
Sede Legale: Via Roveggia n° 126 - 37136 - Verona - REA VR-359646 di Verona
Sede: Via Camillo Hajech n° 21 - 20129 - Milano - REA MI-2113772 di Milano
Sede: Via Aldo Moro n° 40 - 25124 - Brescia - REA BS-353658 di Brescia